fbpx
Instagram | Tik Tok
Menu
Thailandia

Come organizzare un viaggio in Thailandia: la mia guida completa

Viaggio in Thailandia

Templi scintillanti, foreste lussureggianti e isole paradisiache da togliere il fiato. La Thailandia è questo e molto altro. Un paese in grado di affascinare e di entusiasmare grazie alle sue bellezze e contrasti. Un paese di cui non si può fare a meno di innamorarsi, ogni volta sempre più. E dopo averlo visitato diverse volte, ho deciso di scrivere questa guida completa per aiutarti a organizzare il tuo viaggio in Thailandia. Qui troverai tutte le informazioni utili per prenotare i tuoi voli, capire come spostarti, i documenti necessari per l’ingresso e molto altro ancora.

Partiamo per questo splendido viaggio insieme!

Come organizzare un viaggio in Thailandia: tutte le informazioni utili

Viaggio in Thailandia

La Thailandia è senz’altro uno dei paesi più sorprendenti del Sud-est asiatico, nonché uno dei più interessanti sotto ogni punto di vista. Le sue bellezze sono innumerevoli! A partire dai luoghi naturalistici, passando per le località balneari, fino alle rovine e ai meravigliosi templi, tra i più maestosi dell’Asia.

Un paese da visitare più di una volta, poiché è impossibile vedere i luoghi principali in un solo viaggio. Un paese che non stanca mai, grazie alla varietà di mete da esplorare.

Ma non solo: grazie all’accoglienza del popolo thailandese, la Thailandia è perfetta anche per un primo viaggio in Asia, per iniziare a scoprire questo Continente da un paese abituato a ospitare turisti da decenni.

E se hai deciso di visitarlo ti trovi nel posto giusto. Nei prossimi paragrafi condividerò con te tutte le informazioni utili per organizzare un meraviglioso viaggio in Thailandia, senza lasciare nulla al caso!

Prima di partire non dimenticare di sottoscrivere un’assicurazione di viaggio. Qui c’è un link alla mia assicurazione di fiducia con uno sconto del 10% per i miei lettori.

Come arrivare in Thailandia

Come arrivare in Thailandia

Raggiungere la Thailandia è molto semplice, in quanto ci sono numerose compagnie aeree che operano da/verso Bangkok. Inoltre, i voli per Bangkok sono tra i più economici in Asia, per cui prenotando con largo anticipo ed evitando i periodi di altissima stagione si riescono a trovare delle tariffe davvero convenienti!

Tra le compagnie aeree che volano dall’Italia verso Bangkok troviamo: Emirates, Etihad Airways, Turkish Airlines, Oman Air e molte altre.

Di recente ho avuto il piacere di utilizzare per la prima volta EVA Air e mi sono trovata molto bene. Questa compagnia aerea privata taiwanese, che fa scalo all’aeroporto di Taipei (Taiwan), ha ottenuto per l’ottavo anno consecutivo il riconoscimento come compagnia aerea 5 stelle da Skytrax (solo 10 compagnie aeree al mondo ricevono ogni anno 5 stelle).

EVA Air Thailandia

Ho anche avuto modo di godermi le lounge di Eva Air, sia a Bangkok che a Taipei, anch’esse 5 stelle, ed è stato molto piacevole. Oltre al cibo di qualità, nelle lounge ci sono diversi spazi per riposare, per ricaricare i dispositivi elettronici, docce e bagni di ultima generazione.

Insomma, la lounge è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita!

Lounge EVA Air
Lounge EVA Air all’aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok

Per quanto riguarda le tariffe aeree per la Thailandia, solitamente si trovano voli a partire da 500 euro a persona, in periodi di bassa/media stagione, prenotando con largo anticipo. In periodi di altissima stagione (agosto e festività natalizie) le tariffe possono tranquillamente superare i 1.000 euro a persona.

Potrebbe interessarti anche: Come risparmiare sui voli: 7 trucchi che nessuno dice

Quanti giorni prevedere per un viaggio in Thailandia

Viaggiare in Thailandia

Come ho premesso, in Thailandia ci sono numerosi luoghi da vedere e non basterebbero settimane per visitare interamente il Paese. Il consiglio che posso darti è quello di selezionare una parte di Paese da visitare, anche in base alla stagione in cui parti, e di tornare successivamente per scoprire nuovi luoghi.

Anzitutto, per il soggiorno balneare la tua scelta dovrà tenere conto della stagionalità delle isole e località balneari. Qui trovi una guida completa per decidere dove andare al mare in Thailandia in base al periodo del tuo viaggio!

In ogni caso, data la vastità del Paese e gli innumerevoli luoghi da visitare, ti consiglio di prevedere un minimo di 2 settimane per iniziare ad esplorare le mete principali e goderti qualche giorno di mare.

Sei confuso/a e non sai quali luoghi visitare e/o escludere dal tuo viaggio? Contattami per richiedere il tuo itinerario di viaggio su misura o per prenotare un’ora di consulenza con me!

Qual è il periodo migliore per visitare la Thailandia

Qual è il periodo migliore per visitare la Thailandia

Parto col dire che la Thailandia ha un clima tropicale; pertanto, è visitabile tutto l’anno, grazie alle temperature costantemente elevate e al clima prevalentemente soleggiato.

Il periodo migliore, però, va da novembre a marzo/aprile, i mesi più soleggiati e soprattutto meno umidi in gran parte del Paese.

Tieni presente che il tasso di umidità è sempre molto elevato, però chiaramente è più sopportabile nei mesi invernali/primaverili rispetto ai mesi estivi.

Come spostarsi in Thailandia: i mezzi di trasporto

Come spostarsi in Thailandia

La Thailandia è uno dei paesi del Sud-est asiatico in cui spostarsi è davvero facile. Anzitutto, nelle città ti suggerisco di utilizzare Grab, un’applicazione attraverso la quale prenotare taxi a prezzi ridotti (rispetto a fermare un taxi direttamente in loco). Puoi anche utilizzare questo servizio quando atterri a Bangkok, per raggiungere il centro città (prezzo per la corsa in taxi con Grab dall’aeroporto Suvarnabhumi al centro circa 10-12 euro).

In città poi ti consiglio di camminare – per poter vedere luoghi che altrimenti perderesti – oppure puoi utilizzare i trasporti locali a prezzi irrisori (autobus, tuk-tuk o metropolitana a Bangkok). In ogni caso, a qualsiasi ora ci sono mezzi di trasporto a disposizione, per cui non avrai problemi a spostarti!

Per muoverti, invece, tra le varie località del paese esiste una fitta rete di autobus (diurni e notturni), treni locali (diurni e notturni) e voli domestici. Le principali compagnie aeree che collegano le città sono Bangkok Airways e Thai Airways con voli a partire da 20/30 euro a tratta.

Insomma, diciamo che la Thailandia è perfetta per un primo viaggio in Asia anche per questo motivo, in quanto è davvero facile spostarsi e muoversi all’interno delle singole città e, più in generale, nel Paese.

Documenti necessari per viaggiare in Thailandia

Per viaggiare in Thailandia è necessario il passaporto con almeno sei mesi di validità residua alla data di ingresso nel Paese e almeno due pagine libere sul passaporto per l’apposizione del visto/timbro d’ingresso.

Per i cittadini italiani non è necessario il visto d’ingresso per turismo per soggiorni inferiori a 30
giorni.

Ti invito a tenere monitorata l’apposita sezione del sito Viaggiare Sicuri in quanto le regole sui documenti necessari potrebbero cambiare in qualsiasi momento.

SIM card consigliata per la Thailandia

Una volta atterrato/a all’aeroporto internazionale di Bangkok – Suvarnabhumi, l’aeroporto principale del paese, troverai all’uscita numerosi venditori di SIM card.

Personalmente ho provato diverse SIM card negli anni, per cui posso affermare che AIS e Dtac sono tra le migliori compagnie. Consiglio entrambi i servizi, in quanto hanno buona ricezione quasi ovunque. Il prezzo per una SIM card con giga illimitati per 15 giorni è di circa 17 euro (699 THB – prezzo di maggio 2024).

Se, invece, non hai voglia di metterti in coda e di acquistare la SIM card in loco, puoi sempre valutare una e-SIM (SIM virtuale) da comprare prima della partenza. Ti basterà installarla sul tuo telefono e attivarla all’arrivo in pochi minuti!

Qui trovi uno sconto del 5% per acquistare una e-SIM della compagnia Holafly!

Assicurazione di viaggio in Thailandia

Per i miei viaggi mi affido sempre a Heymondo, una compagnia assicurativa che fornisce una copertura completa a dei prezzi competitivi.

Heymondo offre un’assistenza clienti dedicata, un call center attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, il pagamento diretto delle spese sanitarie (non dovrai anticipare nulla) e un servizio di consulenza medica telefonica illimitata disponibile h24, fondamentale quando ci si trova all’estero in situazioni di emergenza.

Visita il sito e ricevi uno sconto del 10% su tutte le polizze riservato ai lettori del blog In viaggio con Selena.

Viaggiare in Thailandia è sicuro?

Lo nominano “Paese dei sorrisi”, ci sarà un motivo no? 🙂 Sì hai capito bene, la Thailandia viene spesso associata ai sorrisi dei suoi abitanti, che non solo sono persone solari, ma hanno anche la tendenza a essere molto accoglienti e disponibili nei confronti del turista.

Sarà che il turismo in Asia è nato praticamente in questo Paese, che oltre a essere uno dei più sviluppati dal punto di vista turistico, è anche uno dei più sicuri.

Che tu sia in viaggio da solo/a o in compagnia, difficilmente avrai la percezione del pericolo, a qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi posto.

Chiaramente ti invito a evitare di metterti troppo in mostra per non dare nell’occhio (regola che vale per ogni posto del mondo), ma ti posso assicurare che personalmente mi sento sempre più a mio agio a girare da sola in Asia che in alcune zone o quartieri in Italia!

Per cui sì, la Thailandia è un paese decisamente sicuro da visitare in solitaria, famiglia o coppia.

Quanto costa un viaggio in Thailandia

Quanto costa un viaggio in Thailandia

Quanto costa un viaggio in Thailandia? Non è facile definire un prezzo generale, in quanto il costo di un viaggio varia in base alla tariffa dei voli, alle attività prenotate, alla categoria di hotel in cui soggiornerai e al numero di spostamenti previsti durante il viaggio.

In linea di massima, ti direi di considerare una spesa di circa 1.000 euro a persona (esclusi i voli) per un soggiorno di 15 giorni in buone sistemazioni alberghiere, prevedendo diversi spostamenti all’interno del paese e visite ai luoghi principali per un primo viaggio.

Importante: durante il tuo soggiorno ricordati sempre di avere con te un buon quantitativo di contanti, in quanto in Thailandia si paga quasi tutto così. Il più delle volte, gli hotel (soprattutto i più spartani), i ristoranti e i vari siti da visitare non hanno il POS, per cui non è possibile pagare con carte di credito e/o bancomat.

Stai cercando qualcuno che possa organizzare il tuo viaggio in Thailandia su misura? Allora posso fare al caso tuo! Sono specializzata nell’organizzazione di viaggi in Asia e nelle isole del Pacifico (anche le più autentiche e remote) per cui puoi contattarmi per ricevere un preventivo. Mandami una mail con la tua richiesta dettagliata a: inviaggioconselena@gmail.comNon vedo l’ora di supportarti nell’organizzazione di questo viaggio da sogno!

Ti è stato utile questo articolo? Lascia un commento per farmi sapere se le informazioni ti sono state d’aiuto.

Se ancora non lo fai seguimi su InstagramFacebook e TikTok per non perderti altri consigli di viaggioIscriviti anche alla newsletter per rimanere in contatto con me!

No Comments

    Leave a Reply