Menu
Cibo dal mondo

Cosa mangiare in Thailandia? La Top 10 delle pietanze imperdibili

Cosa mangiare in Thailandia

Vi ho già parlato in un precedente articolo del mio viaggio in Thailandia. Oggi vi svelerò cosa mangiare in Thailandia e vi parlerò della Top 10 delle pietanze thailandesi imperdibili. Viaggiare significa anche mangiare pietanze diverse da quelle che troviamo abitualmente sulla nostra tavola. Mangiare significa imparare a conoscere ed apprezzare le pietanze del Paese che ci ospita. E questo in Thailandia non è difficile, in quanto ha una radicata arte culinaria e le specialità sono talmente varie e numerose che potreste mangiare per un mese consecutivo, ogni giorno, piatti differenti.

Un vero viaggiatore non è solo colui che viaggia, ma colui che si integra con gli usi e costumi del posto.

A proposito, potrebbe essere interessante un libro di cucina thailandese, che ne dite di provare a cimentarvi? Date un’occhiata qui!

Le pietanze thailandesi: che bontà!!

La gastronomia è uno degli aspetti più interessanti di un viaggio in Thailandia. 

La cucina thailandese ha influenze da diversi paesi, a partire dalla Cina al Medio Oriente, ed è basata su numerosi ingredienti esotici, ma è anche famosa per le spezie piccanti.

I pasti in Thailandia sono un evento sociale.

Le portate principali vengono messe al centro del tavolo o, più tradizionalmente, disposte sopra una stuoia sul pavimento, da cui ognuno è libero di prendere la porzione di cibo che desidera da posare nella propria ciotola per il riso.

Vediamo dunque quali sono gli alimenti e le bevande di base in questa cucina.

Riso e noodles

La cucina thailandese

Il riso è alla base della dieta thailandese; la maggior parte degli alimenti vengono serviti con riso bollito.

Esistono però delle varianti, ad esempio il porridge di riso e la zuppa di riso che sono ottimi per colazione, ma spesso vengono consumati anche a cena.

Un’altra variante molto famosa, in particolare nelle regioni settentrionali e nord-orientali è il riso glutinoso, da mangiare con le mani e da intingere in salse o zuppe.

Esiste anche il riso fritto ed è molto apprezzato e davvero gustoso. Lo si può ordinare con il pollo, con il maiale, con i gamberetti o ancora con le verdure.

Cosa mangiare in Thailandia

Poi ci sono i noodles e in Thailandia se ne trovano fondamentalmente di quattro tipi.

I più diffusi sono i noodles fatti con la farina di riso e acqua, fino a formare un impasto che viene cotto al vapore e poi steso in grandi sfoglie. Le sfoglie vengono poi arrotolate e tagliate in fette di varia larghezza.

Il secondo tipo di noodles viene sempre ricavato dal riso, ma viene preparato spingendo attraverso un setaccio l’impasto di farina di riso e versandolo in una pentola di acqua bollente, proprio come si fa per la cottura della pasta.

Esiste poi un terzo tipo di noodles che è fatto con farina di frumento e uova. Questo viene venduto fresco.

L’ultimo infine, è un tipo di noodles quasi trasparente, ottenuto impastando la farina di fagioli mungo e l’acqua. Questo si trova in vendita come pasta secca confezionata a mazzetti e si cuoce immergendolo nell’acqua bollente.

Frutta

Cosa mangiare in Thailandia

Essendo la Thailandia un Paese tropicale, è ricchissima di ottima frutta.

La frutta è in vendita ovunque, a partire dai mercati, alle bancarelle in giro per la città.

La maggior parte dei frutti venduti in Thailandia sono totalmente sconosciuti in Occidente. Tra i frutti più noti e che troviamo tutto l’anno abbiamo la banana, il cocco, il melone e l’ananas. E fin qui è facile. Ma ci sono numerosi altri frutti disponibili durante l’anno, ma meno familiari ai turisti, tra cui:

  1. Guaiavo: un frutto mangiato spesso non maturo, spruzzandolo con zucchero, sale e peperoncino.
  2. Papaya: il frutto acerbo viene utilizzato soprattutto nelle insalate.
  3. Mangostano: molto apprezzato, si tratta di un frutto bianco molto dolce, con una buccia dura violacea.
  4. Rambutan: frutto piccolo, peloso, di colore rosso, dalla polpa molto dolce e simile al litchi.
  5. Durian: questo è un frutto molto bizzarro, ha la forma di una palla e un odore così forte da essere quasi nauseabondo. O lo si ama o lo si odia.
  6. Mango: ne esistono di diverse varietà e si mangia prevalentemente come dessert servito con riso glutinoso e sciroppo di latte di cocco.

Bevande

La mia Top 10 delle pietanze thailandesi imperdibili

I thailandesi sono dei grandi consumatori di caffè, e nelle zone montuose delle regioni settentrionali e meridionali si coltivano ottime qualità di arabica e di robusta.

Il caffè viene servito in bicchieri di vetro e dolcificato con zucchero e latte condensato.

I locali che servono il caffè hanno anche il tè nero, artigianale o importato. Il tè thailandese ha un colore rosso-arancione, dovuto alla polvere di semi di tamarindo che viene aggiunta al termine della lavorazione. 

Infine, in Thailandia, sono molto diffuse le bevande alla frutta, per reidratarsi e per rinfrescarsi. Nella maggior parte dei casi, i succhi di frutta vengono serviti con zucchero, sale e abbondante ghiaccio. Spesso i turisti storcono il naso all’idea del sale, che però ha una funzione importantissima: aiuta l’organismo a sopportare le temperature tropicali.

Cosa mangiare in Thailandia? La Top 10 delle pietanze thailandesi migliori

Vediamo qui di seguito cosa mangiare in Thailandia e la Top 10 delle pietanze thailandesi migliori che non potete assolutamente perdervi durante il vostro viaggio.

Pad Thai

Cosa mangiare in Thailandia

Una cosa assolutamente da mangiare in Thailandia sono i Pad Thai. Questi sottili noodles saltati in padella sono una delizia per il palato e sono decisamente nella Top 10 delle pietanze migliori!

I Pad Thai sono saltati in padella con uovo, tofu e gamberetti, conditi con salsa di pesce, tamarindo e peperoncini secchi; il piatto è poi completato con una spruzzata di succo di limone e delle noccioline grattugiate.

Khao Pad

Khao Pad

Il Khao Pad è una varietà di riso fritto tipico della cucina thailandese.

Khao significa riso, mentre Pad significa saltato in padella.

Il riso è accompagnato da carne, pollo, gamberetti, granchio, uova, cipolla, aglio e a volte pomodoro. 

Green Curry

Cosa mangiare in Thailandia

Il Green Curry è una pietanza tipica della Thailandia Centrale ed è preparato con dei peperoncini verdi, che danno il nome e il colore a questa pietanza ( Green = verde ). 

Questo piatto è ricco di latte di cocco e da solo è emblematico dei sapori e degli ingredienti unici della cucina thailandese.

Yam

Yam

Yam sta ad indicare una famiglia di “insalate” thailandesi combinate con carne o pesce, con un condimento acido e piccante e guarnite con erbe fresche.

Khao Soi

Cosa mangiare in Thailandia

Il Khao Soi è una zuppa di noodles servita con maiale, pomodori, fagioli di soia fermentati, germogli di fagioli e scalogno.

Il nome Khao Soi significa riso tagliato in thailandese.

Tradizionalmente, la pasta fatta con farina di riso, dopo essere stata cotta al vapore, viene arrotolata e tagliata con le forbici.

Tom Yum Goong

Tom Yum Goong

Il Tom Yum Goong è una zuppa tradizionalmente cucinata con i gamberetti.

Essa è caratterizzata da un gusto aspro e piccante ed è condita con spezie ed erbe aromatiche, primi fra tutti il lemon grass, il lime e i peperoncini tritati.

Spesso include carne di pollo, maiale e manzo.

Por Pia Tord

La cucina thailandese

Tra le pietanze thailandesi più gustose, troviamo il Por Pia Tord che è un involtino fritto, dal gusto dolce e aspro, comunemente utilizzato come antipasto.

Esso è ripieno di noodles, carne di maiale, gamberi, funghi, coriandolo, aglio e peperoncino.

Questa pietanza è la versione rivisitata thailandese dei famosi involtini primavera cinesi.

Laap

Laap

Il Laap è una pietanza composta da carne macinata di pollo, maiale, manzo o pesce, mescolata con erbe, spezie, foglie di menta e basilico.

E’ possibile trovare una variante con carne di bufalo nei paesi di campagna.

Som Tam

Som Tam

Spesso chiamata papaya bok-bok per il suono prodotto dal pestello nel mortaio durante la preparazione degli ingredienti, che sono: papaya verde a pezzi, pomodori, fagioli, aglio, gamberetti, salsa di pesce, succo di limone e miele. 

Si possono aggiungere anche un paio di granchi oppure delle noccioline.

Il Som Tam si mangia con il riso glutinoso e spesso è accompagnato da pollo alla griglia o maiale fritto. 

Tom Kha Gai

La cucina thailandese

Il Tom Kha Gai è una zuppa di pollo speziato in agrodolce.

Si prepara con una grande quantità di funghi, basilico e radice di galanga, mischiati con salsa e altri prodotti di stagione per un gusto tipicamente thailandese.

Allora vi ho fatto venire l’acquolina in bocca? Conoscete o avete mai assaggiato uno di questi piatti?

Fatemelo sapere lasciando un commento qui sotto.

Selena Castoldi


Potrebbe interessarvi anche: La pizza più buona a Koh Phangan? Andate da Gianni!

2 Comments

  • Alice
    17 Febbraio 2021 at 17:16

    Selena mi hai fatto riassaporare i sapori thailandesi! Quanto vorrei ritornare a mangiare lo street food a Bangkok o a Chiang Mai!

    Reply
    • Selena Castoldi
      17 Febbraio 2021 at 17:30

      Ciao Alice,
      Sono felice di essere riuscita a farti venire l’acquolina in bocca allora 😀
      Hai ragione, anche io non vedo l’ora di tornare in Thailandia e di gustare ancora tutte queste delizie!
      Selena

      Reply

Leave a Reply