fbpx
Menu
Thailandia

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni?

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni

Qualche giorno fa ho scritto un post per anticiparvi le tappe del mio itinerario di viaggio di 15 giorni in Thailandia. Vi avevo accennato che vi avrei raccontato dettagliatamente tutto il mio viaggio e ora sono pronta per portarvi con me nella vivace città di Bangkok. In particolare vi consiglierò: cosa vedere a Bangkok in 3 giorni? Cosa fare in questa splendida città e nei suoi dintorni?

Una breve premessa: dove dormire a Bangkok per spendere poco?

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni

Partiamo dal presupposto che è dura spendere tanto a Bangkok per alloggiare. Ci sono centinaia e centinaia di alberghi con un ottimo rapporto qualità prezzo e in generale la Thailandia è davvero economica.

Nel mio caso avevo un budget davvero limitato, dunque ho optato per una sistemazione alberghiera molto semplice, ma dignitosa che vorrei consigliarvi.

Ho alloggiato al Wendy House Hotel, una struttura davvero graziosa, anche se molto spartana, con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Per darvi un’idea avevo speso circa Euro 20.00 a notte in camera doppia con prima colazione inclusa!

Inoltre questo hotel ha un’ottima posizione, in quanto è situato a Siam Square, che è una delle migliori zone dove alloggiare a Bangkok. Nel dettaglio, l’hotel è collocato a due passi da tre centri commerciali ed è ben collegato con il resto della città con i mezzi di trasporto di superficie ( Skytrain e autobus locali ).

Ciò che infatti dovete sapere, è che a Bangkok non esiste un vero e proprio centro. Ci sono diverse zone centrali, ma l’importante è trovarsi vicino ad una fermata della metropolitana o dello Skytrain ( treno elevato conosciuto anche come BTS ).

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni? Visite e attività consigliate

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni

Non è facile decidere cosa vedere a Bangkok in 3 giorni, in quanto è una grande città che richiederebbe almeno una settimana di tempo per essere interamente visitata. Inoltre ci sono diverse attività da fare nei suoi dintorni che meritano davvero tanto!

Per cui il mio consiglio è quello di utilizzare i primi due giorni per visitare la città e i templi e il terzo giorno per la visita del famoso Mercato Galleggiante o di Ayutthaya o del Maeklong Railway Market di cui vi parlerò nei prossimi paragrafi.

Ma ora vado al sodo; vi segnalo qui di seguito le principali attrazioni e attività più interessanti.

Il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale è uno straordinario complesso di edifici nel cuore di Bangkok, nonché uno dei luoghi più visitati della Thailandia.

Fu la residenza ufficiale del re dell’antico regno del Siam a partire dal 1782 fino al 1925.

L’attuale re invece, risiede nel palazzo di Chitralada, ma il Palazzo Reale è il luogo dove si tengono le manifestazioni ufficiali.

Il Wat Phra Kaew

Il Wat Phra Kaew è considerato il più sacro tempio buddista in Thailandia ed è meglio conosciuto come Tempio del Buddha di Smeraldo.

Si tratta di un complesso di edifici religiosi ed è una delle quattro parti in cui si divide il grande complesso del Palazzo Reale. All’interno del tempio principale è custodita la nota statua del Buddha di Smeraldo che è ritenuta il gioiello della monarchia thailandese.

Wat Phra Kaew

Il Wat Pho

Il Wat Pho invece, più noto come Tempio del Buddha Sdraiato, è uno dei templi più antichi e imponenti della città ( contiene più di 1000 statue del Buddha ) ed è famoso per la gigantesca statua del Buddha sdraiata e interamente ricoperta di foglie d’oro. 

Le misure della statua sono a dir poco impressionanti: 15 metri di altezza e 46 metri di lunghezza, talmente grande che sembra l’abbiano fatta entrare forzatamente all’interno dell’edificio.

Il Mercato Galleggiante

Il Mercato Galleggiante conosciuto anche come Damnersaduak è situato a circa 100 km a sud-est di Bangkok. È una delle attrazioni più note, in quanto questo è il mercato galleggiante più importante del Paese ed è frequentato sia da turisti che da stranieri.

Io ho deciso di recarmi qui in autonomia, ma non vi nascondo che è stata una vera e propria avventura, quindi vi suggerisco di acquistare un’escursione organizzata onde evitare problemi. Potete prenotare la vostra escursione direttamente qui.

Devo essere sincera però: io non sono rimasta molto colpita da questo mercato, poiché mi è sembrato davvero troppo turistico e impraticabile già dopo le 10.00 del mattino.

Un consiglio che mi hanno dato i locali: recatevi qui al mattino presto, in quanto mi hanno raccontato che il vero mercato si assapora in prima mattinata, prima dell’arrivo delle orde di turisti.

Il Wat Arun

Il Wat Arun è un complesso di templi buddisti, che si trova in una posizione molto romantica, proprio sulla riva destra del fiume Chao Phraya.

Esso viene chiamato anche “Tempio dell’alba” per gli splendidi effetti cromatici che le prime luci del mattino gli donano.

Wat Arun

Il Maeklong Railway Market

Di tutti i mercati che si possono visitare in Thailandia, questo è il più strabiliante.

Il Maeklong Railway Market si trova a circa 75 chilometri da Bangkok e cosa lo rende così speciale? Una parte di esso è situata sulla linea ferroviaria e non è finita qui.. Pensate che c’è un treno che lo attraversa ben 8 volte al giorno.

Una volta che il treno si avvicina al mercato, riduce drasticamente la sua velocità lungo il binario unico che esiste su questa linea.

La cosa più divertente è quando si sente il suono della sirena del treno. Gli acquirenti si allontanano dalle rotaie e si spostano all’interno delle bancarelle. I venditori invece raccolgono velocemente la loro mercanzia adagiata ai bordi delle rotaie.

Terminato l’attraversamento del treno in pochi minuti tutto torna alla normalità, fino al passaggio del treno successivo.

Questo mercato tipico è un tripudio di colori e profumi e qui si vende di tutto, ma soprattutto beni alimentari ( carne, pesce, frutta e verdura ).

Potete raggiungere questo mercato con un’escursione in giornata, cliccate qui per prenotarla.

Maeklong Railway Market

Ayutthaya

Ayutthaya è una città della Thailandia, situata a circa 80 chilometri da Bangkok.

Tra il 1351 e il 1767 fu la capitale del Regno di Ayutthaya, chiamato anche Siam, dal quale si formò poi l’attuale Regno di Thailandia.

Ad Ayutthaya sono conservate le rovine della città antica che sono diventate Patrimonio dell’Umanità riconosciuto dall’UNESCO nel 1991.

Se volete prenotare la vostra escursione date un’occhiata qui.

Ayutthaya

Crociera sul fiume Chao Praya

Una delle cose più belle e peculiari da fare a Bangkok, è una crociera sul fiume Chao Praya.

Ci sono numerosissime compagnie che offrono questo tipo di servizio: giornaliero o serale con inclusa la cena.

Non potete fare a meno di vivere un’esperienza di questo tipo in quanto è molto romantica e soprattutto perché le città viste dall’acqua hanno sempre un punto di vista differente, quindi non potete perdervelo.

Potete prenotare la vostra escursione cliccando qui.

Bangkok su un tuk tuk

Qual è uno dei mezzi di spostamento più tipici in Thailandia? Il tuk tuk!

Il tuk tuk è una sorta di apecar guidata dai locali, per trasportare i passeggeri da una parte all’altra della città. Insomma è un taxi alternativo.

Negli ultimi anni è diventato piuttosto turistico, ma mio parere un giro vale davvero la pena per provare l’ebbrezza di questo grazioso mezzo di trasporto.

Tuk Tuk Thailandia

Fare un aperitivo in una location speciale

Ci sono tante location speciali per fare un aperitivo a Bangkok. Location con vista sui tetti o locali davvero particolari. Ma non potete perdervi una cena o aperitivo al Baiyoke Sky Hotel, un edificio altissimo con una vista sulla città mozzafiato.

Io l’ho fatto ed è stata una bellissima esperienza, romantica e sensazionale. E vi ho raccontato la mia esperienza per filo e per segno proprio qui: Una serata speciale a Bangkok, cenare al Baiyoke Sky Hotel

Se volete prenotare questa esperienza potete cliccare qui.

Vista dall'alto Bangkok

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni? Le escursioni consigliate

Ora che sapete cosa vedere a Bangkok in 3 giorni, per ottimizzare i tempi, potete valutare di prenotare prima di partire alcune escursioni che racchiudono una o più attività sopra consigliate.

Vi indico qui di seguito alcune delle più belle escursioni che potreste valutare, oltre a quelle già consigliate nei paragrafi precedenti:

  1. Tour della città in tuk tuk
  2. Cena a buffet al Baiyoke che è stata testata anche da me ed è davvero molto romantica
  3. Mercato galleggiante con un locale
  4. Escursione di un giorno ad Ayutthaya
  5. Tour privato di Bangkok di un’intera giornata
  6. Crociera e cena lungo il fiume Chao Praya
  7. Una visita al Maeklong Market
  8. Un bel Corso di cucina Thai

I miei Travel Tips a Bangkok

Cosa vedere a Bangkok

Dopo avervi raccontato cosa vedere a Bangkok in 3 giorni ci tengo a darvi alcuni consigli utili, o come piace chiamarli a me Travel Tips:

  1. Prima di partire vi diranno di non utilizzare autobus locali per spostarvi perché non rispecchiano gli standard europei. E’ vero che  sono diversi, ma se volete sentirvi “più local” i bus locali saranno perfetti per i vostri spostamenti. Io ne ho presi diversi e mi sono trovata bene; sono molto economici, colorati e viaggerete a bordo solo con thailandesi.
  2. Non dimenticate di essere rispettosi: durante le vostre visite ai templi e nei luoghi sacri coprite sempre le spalle e le gambe, perché se non siete vestiti in maniera adeguata non potrete accedere.
  3. Oltre a coprirvi spalle e gambe, per entrare nei templi dovrete togliere le scarpe. Se anche voi non amate camminare a piedi nudi, qui non avete scelta. Ma state tranquilli, vedrete che piano piano ci prenderete l’abitudine e diventerà anche piacevole.
  4. Portate sempre con voi un giacchetto o un copri-spalle, in quanto l’umidità percepita all’esterno è sempre alle stelle, ma quando entrerete in un negozio/centro commerciale o in generale in un luogo chiuso, l’aria condizionata vi farà rabbrividire.
  5. Armatevi di pazienza: non avete la minima idea di quanto Bangkok sia trafficata e di quanto tempo ci si impieghi per ogni minimo spostamento. Ma questa è una delle peculiarità che la rende così affascinante.

Traffico Bangkok

Spero che questa città così caotica e ricca di fascino possa avervi fatto sognare.

O la si ama, o la si odia.. non esistono vie di mezzo! 

Vi ricordo che se volete consultare il mio itinerario di viaggio completo in Thailandia, potete trovarlo qui.

Se volete invece scoprire la seconda parte del mio viaggio, cliccate qui.

Selena Castoldi


Potrebbe interessarvi anche: Una serata speciale a Bangkok, cenare al Baiyoke Sky Hotel

No Comments

    Leave a Reply