fbpx
Instagram | Tik Tok
Menu
Indonesia

La Foresta delle scimmie di Ubud: da non perdere!

Foresta delle scimmie di Ubud

Ci sono così tanti luoghi da visitare a Bali che è quasi impossibile scegliere quali escludere. Templi sacri, monumenti maestosi, risaie splendenti e chi più ne ha ne metta. Bensì la Foresta delle scimmie di Ubud, nota come Sacred Monkey Forest Sanctuary, è sicuramente uno dei luoghi più imperdibili e più emblematici dell’Isola degli Dei. Quindi non potrei che consigliarti di non perdertela e sono certa che dopo aver letto la mia esperienza la inserirai immediatamente nella wishlist dei luoghi da visitare a Bali!

Una doverosa premessa prima della tua visita

Sacred Monkey Forest di Ubud

Non dirmi che le scimmie ti stanno antipatiche perché è impossibile. Questi esseri, nonostante spesso siano molto dispettosi, sono a tratti anche simpatici e divertenti. Ma ciò che colpisce di più è il loro sguardo, così penetrante e che ricorda dannatamente quello di un umano.

Questo per dirti che all’interno di questa Foresta potrà capitarti di fare i conti con qualche scimmietta dispettosa, ma sono certa che ti strapperà qualche risata. Ovviamente (anche se non è mai così ovvio) non entrare in questo luogo con oggetti che possano attirare l’attenzione delle scimmie perché tenteranno di rubarteli. Quindi niente gioielli, giocattoli, occhiali da sole in vista, alimenti tra le mani e nulla che possa essere sottratto da queste furbette.

Per mia esperienza personale, avevo dimenticato un pacchetto di salviette umidificate nel taschino laterale del mio zaino e una scimmia, con un movimento rapido e sicuro, me l’ha sottratto senza quasi che me ne accorgessi.

Foresta delle scimmie di Ubud

Per non parlare poi della scimmia che ha tentato di aprire la cerniera del mio zaino, dove avevo riposto il mio passaporto. Attimi di panico, ti dico solo questo! 😀

Ubud Bali

Per cui, se non vuoi rischiare di essere derubato/a da oggetti preziosi, fai molta attenzione ed evita di portarli con te durante la visita.

Benvenuto/a nella Foresta delle scimmie di Ubud

La Foresta delle scimmie si trova nella località di Ubud, a due passi dal centro della città. Si tratta di una vera e propria giungla lussureggiante, il cui nome ufficiale è Mandala Wisata Wanara, e al suo interno ci sono tre templi, estremamente importanti per i balinesi.

E ovviamente, oltre ai templi, in questa foresta potrai osservare in libertà branchi di macachi balinesi caratterizzati da pelo grigio e coda lunga, che, come ti ho accennato prima, non hanno nulla a che fare con le innocenti scimmiette rappresentate sui depliant illustrati per i turisti.

Il Pura Dalem Agung è il tempio principale del complesso ed è molto scenografico, in quanto essendo immerso nella fitta foresta, sembra quasi di trovarsi all’interno del set cinematografico di Jurassic Park o di Indiana Jones.

Consulenza viaggi

Gli ingressi del parco

Ci sono tre ingressi per accedere all’interno della Foresta delle scimmie di Ubud. Quello principale si trova all’estremità meridionale della Monkey Forest Road. Il secondo ingresso invece si trova 100 metri più a est, nei pressi del parcheggio. Mentre il terzo è situato lungo il perimetro meridionale.

Hai già sottoscritto la tua assicurazione di viaggio? Qui trovi il link della mia assicurazione di fiducia con uno sconto del 10% su tutte le polizze!

Orari di apertura e prezzo del biglietto

La Foresta delle scimmie è aperta tutti i giorni dalle ore 08.30 alle 18.00. Il prezzo per l’ingresso è di 30.000 Rp per gli adulti (circa Euro 1.70) e di 20.0000 Rp per i bambini (circa Euro 1.20).

Te lo dico, anche se magari può sembrare scontato. Essendo uno dei luoghi più visitati a Bali, aspettati di trovare numerosi viaggiatori come te durante la visita. Ti consiglio di recarti qui nelle prime ore della giornata o nel tardo pomeriggio, magari visitando altre attrazioni meno turistiche nelle ore centrali della giornata.

Hai trovato utile questo articolo? Lascia un commento qui sotto per farmi sapere che le informazioni ti sono state d’aiuto e condividi l’articolo sui tuoi canali social per consentire anche ai tuoi amici di leggerlo.

Se ancora non lo fai seguimi su InstagramFacebook e TikTok per non perderti altri consigli di viaggio e iscriviti alla newsletter per rimanere in contatto con me. 

No Comments

    Leave a Reply