Menu
Indonesia

Goa Gajah a Bali: il fulcro della spiritualità dell’isola

Goa Gajah Bali

Un luogo magico dove la spiritualità è di casa al Goa Gajah di Bali. Un posto imperdibile durante il vostro viaggio a Bali che vi farà percepire la vera anima di quest’isola. Vi troverete circondati da alberi secolari che si abbracciano tramite le lunghe liane in un ambiente mistico e quasi surreale. Sedetevi in un angolo, contemplate ciò che vi circonda, riempite i vostri occhi di bellezza e respirate la pace e la quiete che qui si percepiscono più che mai!

Un luogo imperdibile a Bali: Goa Gajah

Goa Gajah Bali

Goa Gajah conosciuta anche come “Grotta dell’elefante”, ha una storia un pò bizzarra, in quanto non si comprende da dove derivi questo nome. Non ci sono mai stati elefanti a Bali o almeno fino allo sviluppo dell’industria turistica.

Sembra che il nome derivi dal vicino Sungai Petanu, un tempo noto come Fiume dell’Elefante, o dal volto visibile all’entrata della grotta che può vagamente ricordare questo animale.

Ad ogni modo questa grotta si trova a circa 2 chilometri a sud-est di Ubud, sulla strada per la località di Bedulu. La grotta è scavata in una parete di roccia e si accede attraverso la grande bocca di un demone. All’interno della stessa è possibile osservare alcuni frammenti di lingam, simbolo fallico del dio Shiva e di yoni, il corrispettivo femminile oltre ad una statua del dio Ganesha, ossia il figlio di Shiva.

Fuori dalla grotta è possibile trascorrere del tempo circondati dalla natura. Aspettatevi un luogo davvero emozionante; vi troverete in un ambiente mistico, circondati da alberi secolari meravigliosi, tanto che avrete la sensazione di essere trasportati in un’altra realtà.

Goa Gajah Bali

Nel cortile di fronte alla grotta poi ci sono due vasche che vengono riempite d’acqua da anfore sorrette da sei statue di donne.

Da Goa Gajah è poi possibile scendere attraverso le risaie fino a Sungai Petanu, dove potrete osservare sculture rupestri che rappresentano degli stupa ( monumenti che custodiscono reliquie buddiste ) e un’altra grotta.

Quando visitare Goa Gajah

Bali Indonesia

Vi consiglio di recarvi a visitare Goa Gajah in prima mattinata, prima che arrivino le folle di turisti. Un altro buon orario potrebbe essere il tardo pomeriggio, prima della chiusura, per godervi questo luogo mistico in tutta calma.

Essendo un luogo carico di spiritualità vi suggerisco di evitare le ore centrali della giornata poiché vi perdereste l’anima del posto. Ad ogni modo questo non è uno dei luoghi di solito più affollati, quindi con un pò di fortuna sarete in pochi a visitarlo, proprio com’è successo quando l’ho visitato io.

Informazioni utili per la visita della grotta

Indonesia

La grotta di Goa Gajah è aperta dalle ore 08.00 alle ore 18.00. Il prezzo per l’ingresso è di 10.000 Rp per gli adulti ( circa 0.60 cent. di euro ) e di 5.000 Rp per i bambini ( circa 0.30 cent. di euro ).

Se arrivate in auto considerate che il parcheggio si paga 2.000 Rp ( circa 0.10 cent. di euro ). Nell’area parcheggio trovate sempre diverse bancarelle di souvenir e venditori di sarong.

A proposito, qui come in ogni altro luogo sacro a Bali, è obbligatorio essere coperti su spalle e gambe, quindi se non avete un abbigliamento adeguato dovrete acquistare o noleggiare un sarong. Il prezzo indicativo per il noleggio è di 3.000 Rp ( circa 0.20 cent. di Euro ), ma io vi suggerisco di comprarlo perché comunque vi servirà per la visita di tutti gli altri templi e luoghi sacri.


Potrebbero esservi utili: Cosa vedere a Bali in 3 giorni? Il mio viaggio, Come spostarsi a Bali? Il miglior autista privato e Dove dormire a Ubud? Al Gajah Biru Bungalows

No Comments

    Leave a Reply