fbpx
Instagram | Tik Tok
Menu
Thailandia

Parco Nazionale di Khao Sok: tutte le informazioni per organizzare la visita

Parco Nazionale di Khao Sok

Se ripenso ai luoghi naturalistici che ho visitato nella mia vita, il Parco Nazionale di Khao Sok in Thailandia è decisamente uno dei migliori. E’ uno di quei posti in cui isolarsi per qualche giorno, ritrovando la pace interiore immersi nella foresta lussureggiante e allietati dai suoni prodotti dalla natura. Avevo dimenticato quanto fosse emozionante svegliarsi con il silenzio assordante, interrotto solamente dal canto di qualche uccellino. Se questo genere di posti fa per te, inizia a segnare questa tappa da inserire nel tuo itinerario di viaggio in Thailandia.

E in questo articolo troverai tutte le informazioni utili per visitare questo luogo: come arrivare al Parco Nazionale di Khao Sok, dove dormire, quando andare, quanti giorni rimanere, cosa fare durante il soggiorno e molto altro.

Guida completa per organizzare la visita al Parco Nazionale di Khao Sok in Thailandia

Parco Nazionale di Khao Sok

Il Parco Nazionale di Khao Sok è uno dei luoghi più straordinari in Thailandia, situato nella regione meridionale. Un luogo in cui perdersi per ritrovare sé stessi e la propria pace interiore e dove gli unici “rumori” sono quelli prodotti dalla natura.

Noto per la sua biodiversità e i paesaggi mozzafiato, questo parco nazionale è una meta che ti consiglio di non perdere se sei un amante della natura, dell’avventura e dei luoghi remoti.

In questo articolo, condividerò con te tutte le informazioni utili per visitare Khao Sok: dove si trova, come arrivarci, quanto tempo trascorrere, il periodo migliore per visitarlo, dove alloggiare e le attività da non perdere durante il tuo soggiorno.

Preparati per scoprire uno dei luoghi naturalistici più belli del mondo!

Prima di partire non dimenticare di sottoscrivere un’assicurazione di viaggio. Qui c’è un link alla mia assicurazione di fiducia con uno sconto del 10% per i miei lettori.

Dove si trova Khao Sok

Dove si trova Khao Sok

Il Parco Nazionale di Khao Sok si trova nella provincia di Surat Thani, nel sud della Thailandia.

È noto per la sua foresta pluviale, una delle più antiche del pianeta, e per il lago artificiale, il Cheow Lan Lake. Ma non solo: degni di nota sono anche i picchi calcarei ricoperti dalla giungla, che rendono questo parco così affascinante.

Il parco si estende su una superficie di circa 739 km² e offre una grande varietà di flora e fauna, tra cui elefanti, tigri, leopardi e oltre 300 specie di uccelli.

Insomma, un luogo da non perdere per godersi qualche giorno in mezzo alla natura!

Come arrivare a Khao Sok da Phuket, Khao Lak e Krabi

Come arrivare a Khao Sok

Raggiungere il Parco Nazionale di Khao Sok può richiedere tempo, ma ne vale assolutamente la pena. In base al punto di partenza, cambiano le tempistiche per raggiungerlo e i mezzi di trasporto che dovrai utilizzare per arrivare a destinazione.

Vediamo nei prossimi paragrafi come raggiungere il parco dai luoghi più vicini nella zona: da Phuket, Khao Lak e Krabi.

Come raggiungere Khao Sok da Phuket

Phuket è uno dei punti di partenza principali per raggiungere Khao Sok. La distanza è di circa 150 km e ci vogliono indicativamente 3 ore di auto. Puoi prendere un taxi, utilizzare dei minivan condivisi che partono da Phuket o acquistare un’escursione guidata che includa il trasporto da Phuket.

Diversamente, ci sono degli autobus pubblici che collegano Phuket alla città di Surat Thani, da cui poi potrai prendere un bus locale fino a Khao Sok.

Una volta raggiunta Khao Sok potrai prendere una barca per esplorare il Parco Nazionale o per raggiungere l’alloggio se decidi di dormire qualche notte all’interno del parco.

Powered by GetYourGuide

Come raggiungere Khao Sok da Khao Lak

Khao Lak è ancora più vicina a Khao Sok rispetto a Phuket, con una distanza di circa 70 km che si copre in circa 1.5 ore di auto. Difatti, questo è il punto di partenza migliore per raggiungere il Parco Nazionale, oltre a essere una destinazione molto affascinante e poco turistica (te ne ho parlato nel dettaglio qui).

Anche in questo caso, puoi optare per un taxi, un minivan condiviso o per un’escursione guidata che includa già il trasporto da Khao Lak. Durante il viaggio potrai ammirare dei paesaggi davvero suggestivi della campagna thailandese.

Una volta raggiunto l’ingresso del parco puoi decidere di esplorarlo in barca con un’escursione giornaliera oppure raggiungere il tuo alloggio per la notte.

Come raggiungere Khao Sok da Krabi

Da Krabi, Khao Sok si trova a circa 150 km, dunque significa che il viaggio per raggiungere il parco dura circa 2.5-3 ore in auto (più o meno la stessa tempistica prevista partendo da Phuket).

Puoi sempre raggiungerlo in taxi, minivan condivisi o con un’escursione guidata, per poi goderti il parco in barca o alloggiando direttamente al suo interno.

Ci sono anche degli autobus pubblici che collegano Krabi a Surat Thani, da cui potrai poi prendere un bus locale fino a Khao Sok.

Quanto tempo stare a Khao Sok

Considerando l’unicità del luogo e le tempistiche non sempre brevi per raggiungerlo, ti consiglio di dedicare al Parco Nazionale di Khao Sok almeno due o tre notti. Questo anche per riuscire a goderti al 100% la natura che ti circonda, per rilassarti e staccare completamente la spina per qualche giorno.

Se, invece, hai pochi giorni a disposizione per visitare la Thailandia e, di conseguenza, non hai abbastanza tempo da dedicare all’esplorazione di questo parco, puoi sempre acquistare un’escursione guidata giornaliera in partenza da Phuket, Khao Lak o Krabi e assaporare, almeno in parte, la pace e la quiete di cui si può godere in questo splendido angolo del pianeta.

Tieni poi presente che all’interno del parco la connessione non funziona, per cui potrai davvero scollegarti dal mondo (ed è un’emozione unica, te lo posso garantire). Ci sono solo alcuni punti in cui prende la linea.

Se hai necessità di essere reperibile, in alcuni resort vendono dei “pacchetti internet”, ma ti consiglio di acquistarli solo se hai reale bisogno di essere online; diversamente goditi il momento presente, lo ricorderai per tutta la vita.

Quando andare a Khao Sok

Quando andare a Khao Sok

Il Parco Nazionale di Khao Sok è visitabile tutto l’anno, ma il periodo migliore va da novembre a febbraio, quando il clima è più fresco e secco. Durante questi mesi, le temperature sono piacevoli e le piogge sono limitate, rendendo le escursioni più confortevoli.

La stagione delle piogge va da maggio a ottobre, con precipitazioni spesso abbondanti. Tuttavia, visitare Khao Sok in questo periodo ha i suoi vantaggi: la foresta è più rigogliosa, le cascate sono più scenografiche, c’è una minore affluenza di turisti e, conseguentemente, i prezzi sono più contenuti.

Dove dormire a Khao Sok: il resort che hai sempre sognato

Al Parco Nazionale di Khao Sok ho avuto la fortuna di alloggiare in uno dei resort più belli e particolari in cui ho dormito fino ad ora: il 500Rai Floating Resort.

Questo è uno degli alloggi più esclusivi e affascinanti a Khao Sok, caratterizzato da camere galleggianti. Situato sulle sponde del Cheow Lan Lake, il 500Rai Resort offre una vista mozzafiato sul lago e sulle montagne circostanti. Le sistemazioni sono, appunto, bungalow galleggianti che garantiscono un’esperienza immersiva nella natura.

Faccio subito una doverosa premessa: questo resort non è economico, per cui lo consiglio se vuoi regalarti un soggiorno esclusivo, confortevole, o magari, sei in viaggio di nozze e non hai un budget troppo limitato per il tuo viaggio in Thailandia. Tieni presente che qui i prezzi partono dai 400 euro in su a notte.

Diversamente puoi optare per altre sistemazioni decisamente più basiche ed economiche (la maggior parte hanno il bagno in comune). Qui trovi delle offerte con gli alloggi più accessibili!

Cosa fare durante il soggiorno a Khao Sok

Khao Sok National Park

Durante il tuo soggiorno all’interno del Parco hai numerose attività da poter intraprendere:

  • Attività sul Lago Cheow Lan: Puoi fare un giro in barca per ammirare le formazioni calcaree e la natura lussureggiante. Oppure puoi fare kayak, nuotare o pescare.
  • Escursioni nella giungla: Quest’area della Thailandia è nota per le escursioni che si possono intraprendere nella giungla. Ci sono diversi sentieri da percorrere, a partire da passeggiate facili a trekking più impegnativi. Durante le escursioni, potrai avvistare animali selvatici, esplorare grotte e ammirare cascate.
  • Safari notturni: Per un’esperienza davvero unica e immersiva, ti consiglio di prendere parte ad un safari notturno. Accompagnato da guide esperte, potrai avvistare animali notturni, tra cui gufi, pipistrelli e qualche mammifero.
  • Tubing sul fiume Sok: Un’altra attività da non perdere è il tubing lungo il fiume Sok. Questo è un modo rilassante per goderti il paesaggio, mentre ti lasci trasportare dalla corrente del fiume.
  • Relax totale: In un luogo così tranquillo e suggestivo, non perdere l’occasione per rilassarti totalmente, magari leggendo un libro e oziando nella tua camera d’hotel. Pace e silenzio qui sono garantiti, approfittane prima di tornare alla realtà!

Hai trovato utile questo articolo? Lascia un commento qui sotto per farmi sapere che le informazioni ti sono state d’aiuto e condividi l’articolo sui tuoi canali social per consentire anche ai tuoi amici di leggerlo.

Se ancora non lo fai seguimi su InstagramFacebook e TikTok per non perderti altri consigli di viaggio e iscriviti alla newsletter per rimanere in contatto con me.

2 Comments

  • Stefano
    4 Giugno 2024 at 13:50

    Ciao Selena,
    Ottimo articolo pieno di informazioni utili x il viaggio in Thailandia. Sicuramente ne terrò conto quando programmerò il mio itinerario. Grazie 🙂

    Reply
    • Selena Castoldi
      4 Giugno 2024 at 14:10

      Ciao Stefano,
      Grazie mille per aver letto l’articolo. Spero che tu possa visitare questo luogo meraviglioso quanto prima allora 🙂 Buona giornata, Selena

      Reply

Leave a Reply